Como. Trovate monete romane nascoste.

Video, immagini e audio
Rispondi
Majorian
Vigintivir
Messaggi: 41
Iscritto il: 06/08/2018, 14:51
Località: Castiglione dei Pepoli (BO)
Contatta:

Como. Trovate monete romane nascoste.

Messaggio da Majorian » 11/09/2018, 9:38

Sodales omnes, Avete.
Di seguito un link relativo ad un ritrovamento di monete romane nascoste nella zona di Como. Ancora non si sa molto, probabilmente uno dei tanti "tesori" nascosti da chi doveva fuggire, con l'intento di tornare, ma che poi per qualche motivo, non ha più potuto recuperare quanto aveva nascosto.
Altri tesori simili sono stati ritrovati a Parma ed in altre località della Pianura Padana.

https://video.repubblica.it/edizione/mi ... P2-S5.6-F3

Valete.
--
Majorian

Bononia me genuit

Avatar utente
Publius Metilius
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 51
Iscritto il: 25/07/2018, 18:16
Località: Roma

Re: Como. Trovate monete romane nascoste.

Messaggio da Publius Metilius » 11/09/2018, 10:18

Ave Majo! Altro che monete, quelli sono un mucchio di solidi (e un mucchio di soldi, pure...), stando alla rapida carrellata video che sembrerebbe mostrare una preponderanza di recti iconograficamente post-costantiniani (anche se forse qualche aureo mi sembrerebbe di averlo intravisto). Una bella scoperta, mehercule! Non ho capito però - o forse mi è sfuggito - in quale contesto sia avvenuto il ritrovamento...

Avatar utente
Caecilius Optatus
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 87
Iscritto il: 25/07/2018, 16:08
Località: Milano

Re: Como. Trovate monete romane nascoste.

Messaggio da Caecilius Optatus » 11/09/2018, 11:42

Ave sodales, una meravigliosa scoperta.
In un'anfora recuperata intatta - spaccata durante lo scavo - sono state trovate decine e decine di monete d'oro del V secolo d.C., da Valentiniano III fino ad Antemio, ovvero poco prima della fatidica (e convenzionale) data del 476 d. C..
Gli archeologi pensano si tratti di un deposito pubblico (nell'anfora parrebbe esservi anche una barretta d'oro), perché l'area in cui è stata trovata apparteneva anticamente al Foro della città di Novum Comum.
Di sicuro è una scoperta impressionante (il Ministro ha emesso un proclama forse roboante -"modificherà la storia" - che si giustifica con l'entusiasmo del ritrovamento), che dovrà essere valorizzata nel già ottimo museo civico, totalmente sottostimato e poco visitato (come sempre).
Alla fine del IV e durante il V secolo Novum Comum diviene importante perché vi staziona un dipartimento della flotta militare (sinceramente non so se nel V secolo fosse ancora la Classis Germanica) utile a trasportare personale : Stilicone si imbarca a Como per recarsi a nord attorno al 400 circa.
Tornando all'anfora, una concentrazione così alta di aurei nel tardo V secolo, a Como, avrà pur voluto dire qualcosa ....
Ottima notizia, comunque.

Rispondi